testata_1202x300.

Onde di forma

Onde di forma

admin No Comment
Articoli

Tutte le onde elettromagnetiche, tra cui le onde cosmiche, le onde sonore, fino  alle energie più sottili, comprese quelle emesse dall’attività cerebrale (onde P o pensiero) ed altre, non tutte misurabili da strumentazioni scientifiche, sono anche “onde di forma”.

Queste, come dice la parola, sono prodotte dalla specifica forma di tutti i corpi, di tutti gli oggetti, dalle forme geometriche, dai disegni, dai simboli.

In anni recenti, per quando riguarda le “onde di forma” assistiamo alla comparsa, d’estate, nei campi coltivati dei Cerchi sul Grano che creano onde di forma particolari anche curative. Infatti si ritiene che i Cerchi sul Grano siano creati da Extraterrestri amici che ci stanno aiutando per risolvere alcune nostre patologie.

Tutto ciò che è, si tratti di materia, Energia o informazione, ha forma.

Tutto ciò che ha forma crea “onde di forma”.

La materia non emette solo le radiazioni conosciute, ma anche una vibrazione dovuta alla sua forma,causata dal movimento atomico e dalla rifrazione angolare che è alla base di ogni emissione vibratoria  che è stata battezzata “emissione ad onde di forma” termine oggi usato comunemente da tutti i Radiestesisti.

La lunghezza d’onda delle onde di forma è infinitesimale, dell’ordine degli Angstrom, molto vicina a quella delle cellule.

E’ microscopicamente corta , ma possiede facoltà fantastiche, trasportata dalle onde più corte, onde portanti naturali, può fare il giro della Terra in qualche frazione di secondo. Queste vibrazioni nascono da vere e proprie “vibrazioni di forma” e sono generate dall'energia emessa da grafici più o meno complessi o sovrapposti in forma tridimensionale.

In Francia ed in Belgio lo studio delle onde di forma ha conosciuto un forte sviluppo ad opera soprattutto dei due ricercatori francesi Chaumery e De Belizal, dell’ing zovirax pills. Louis Turenne e dei fratelli Servranx.

Grazie ai loro studi questi scienziati hanno appurato che le figure geometriche, se orientate al Nord Magnetico Terrestre, possono assorbire ed emettere il flusso magnetico della Terra.

La capacità di emissione di figure geometriche riprodotte in grafici (onde di forma) possiede una lunghezza d’onda molto corta, come quella delle cellule ed è fortemente sensibile all’energia del pensiero, la quale è in grado di amplificare e potenziare la valenza energetica dei grafici.

Ma lo studio delle forme e delle loro caratteristiche, ha condotto alla scoperta, di cui già parlavano gli antichi Egizi e Greci, dello stretto legame esistente  tra la geometria ed il suono come desumibile dal fatto che gli intervalli matematici della scala musicale sono sottoposti alle leggi geometriche.

Ciò fu ulteriormente confermato dalle sperimentazioni realizzate dal musicista e fisico Ernst Chladni, basate sulla creazione di forme (chiamate “figure di Chladni) su uno strato di sabbia, grazie alle vibrazioni sonore di un violino, i cui risultati furono pubblicati nel 1787 nella sua opera “Scoperte sulla teoria dei suoni”.

Più tardi, nel 1967 ciò fu avallato dal fisico e medico Hans Jenny che dette origine alla scienza nota come Cimatica, vale a dire lo studio delle forme d’onda, la cui base è la relazione che lega  la forma alla frequenza dell’energia, rapporto grazie al quale la forma di ogni cosa esistente deriva da legami energetici aventi una determinata frequenza vibratoria di base.

Hans Jenny tramite la trasmissione del suono attraverso sostanze agevolmente deformabili, come il gesso, il sale, provò che ogni materiale, sotto l’azione  di una determinata vibrazione, acquisisce una specifica forma esattamente connessa alla frequenza d’onda che lo ha attraversato.

Egli pervenne al risultato consistente nel fatto che basse frequenze originano forme basilari come i cerchi, mentre frequenze più alte creano figure  sempre più composte alla stregua dei tetraedri, dei mandala e delle configurazioni pitagoriche.

Io personalmente, nell'ambito dei miei studi, anni fa, sono andato in Sardegna per studiare i Nuraghi.

Ho individuato i “vortici” naturali o artificiali e le “forme” che danno origine alle onde di forma e ho costruito una piccola copia in legno di un Nuraghe funzionante, a scopo didattico.

Inoltre ho costruito un cono a gradoni che emette energia e una copia, in scala, dell’interno del tempio di Re Salomone che emette Energia.